La decisione di acquistare hardware ricondizionato è spesso guidata dalla necessità di ottimizzare i budget IT e massimizzare il ritorno sull’investimento dall’hardware.

A causa del costo inferiore, alcuni potrebbero confondere l’hardware ricondizionato con l’hardware usato e presumere che ci siano compromessi sulla qualità o sulla durata. Ma c’è una differenza fondamentale tra hardware usato e ricondizionato.

Cos’è l’hardware ricondizionato e perché dovreste sceglierlo per le vostre operazioni IT?

Le risorse ricondizionate sono completamente testate, certificate e dotate di una garanzia estesa di manutenzione da parte di terzi (TPM). E il risparmio significativo del 40%-80% che i beni ricondizionati possono offrire li rende fondamentali per qualsiasi operazione IT. Le aziende che utilizzano apparecchiature ricondizionate sanno che è possibile acquistare server in condizioni “come nuove” senza sacrificare qualità, affidabilità o prestazioni.

Infatti, quando le aziende ottengono prodotti ricondizionati da fornitori che forniscono hardware ispezionato, pulito, testato e ripristinato secondo le specifiche originali di fabbrica, i tassi di RMA sono in genere più bassi sulle apparecchiature ricondizionate. Questo perché qualsiasi bug iniziale o problema con l’attrezzatura è già stato identificato e affrontato. Inoltre, la garanzia e i piani di manutenzione estesa a lungo termine possono contribuire al ROI (ritorno sull’investimento) rispetto a quello che possono offrire i produttori.

Optare per l’hardware ricondizionato ha chiari vantaggi commerciali “Day One”. Riduce i costi, aumenta le prestazioni e aiuta le aziende a diventare più agili. Ma, attraverso la ‘seconda vita’ data ai materiali, può anche aiutare le aziende a contribuire positivamente alla sostenibilità ambientale.

L’hardware ricondizionato aiuta a prevenire i rifiuti elettronici non necessari e, prolungando la vita delle risorse IT con un servizio esteso dopo la fine del contratto di assistenza OEM, evita la necessità di nuovi sistemi per eseguire le stesse operazioni. L’abbandono del ciclo “Take-make-dispose” eviterà il consumo di nuove materie prime e l’impatto ambientale che deriva dalla produzione di nuove apparecchiature.

Estendere i cicli di vita, usare meno e comprendere la vera vita utile delle apparecchiature mette sotto pressione i concetti stessi di obsolescenza pianificata e di vita utile definita dagli OEM, contribuendo a guidare il settore verso la sostenibilità come standard.

Perché scegliere i prodotti Evernex?

Forniamo hardware ricondizionati con:

Valore eccezionale

  • Risparmi significativi rispetto all’hardware nuovo
  • Alto livello di prestazioni e affidabilità
  • Vita utile dell’hardware del tuo data center estesa da due a cinque anni o più

Qualità

  • I prodotti vengono puliti e riportati alle impostazioni originali di fabbrica
  • Le apparecchiature hardware, compresi i server, lo storage e le apparecchiature di rete, vengono accuratamente testate in ambienti di data center dal vivo durante il processo di rinnovamento per garantire l’affidabilità dei componenti e del sistema
  • Evernex è certificata WEEE e ISO

Disponibilità

  • Spedizione internazionale da oltre 330 località di stoccaggio
  • Assistenza 24x7x365
  • 235 k+ pezzi di ricambio consegnati all’anno.
  • 850k+ articoli multi-vendor in magazzino

Noi di Evernex crediamo che quando l’hardware ricondizionato e testato di qualità viene integrato da una soluzione di manutenzione collaudata, non solo si libera il budget per altri progetti IT cruciali, ma si presentano anche opportunità di sostenibilità, sostenendo il nostro impegno a costruire una comunità “Greentech”.

Contatta gli esperti di Evernex per qualsiasi esigenza relativa al tuo hardware ricondizionato o per la manutenzione della tua infrastruttura IT.

RICHIEDI UN PREVENTIVO

RICHIEDI UN PREVENTIVO